ArtPlanner – creating a trip planner

artplanner-scuole

ArtPlanner Scuole

L’ArtPlanner è una piattaforma web che presenta un territorio e permette di pianificare un itinerario di visita personalizzato. Dietro c’è un software che gestisce contenuti quali immagini, testi, file audio e informazioni pratiche (orari, biglietti, coordinate geografiche), combinando queste informazioni in molteplici modi per ottenere svariati tipi di front end che si aggiornano in contemporanea. E’ nato per promuovere il patrimonio turistico e culturale diffuso, in quanto spesso si incontrano territori con un alto numero di microattrattori e che dunque hanno difficoltà a dare visibilità alla loro complessità.
Applicato alle scuole, gli studenti fanno ricerca per scoprire, censire e presentare i punti di interesse di un determinato territorio e in poi si confrontano con le sfide della comunicazione via web per creare una mappa interattiva con tutte le informazioni utili per permettere ad un utente di confezionare un suo itinerario di viaggio, completo di presentazioni, approfondimenti, informazioni pratiche e istruzioni di navigazione.

The ArtPlanner is a web platform that presents a territory and allows you to plan a customized trip itinerary. Behind it there is a software that manages content such as images, texts, audio files and practical information (schedules, tickets, geographical coordinates), combining this information in multiple ways to obtain various types of front ends that update simultaneously. It was created to promote cultural heritage that is spread on a territory, and therefore based on a network of many points of interest rather than one big landmark.
Applied to schools, students research to discover, review and present the points of interest of a territory and then face the challenges of web communication to create an interactive map with all the relevant information to allow a user to create their own travel itinerary, complete with presentations, explanations, practical information and navigation instructions.


http://www.artplannerscuole.it/
http://www.luoghigiottoitalia.it/
https://www.distrettoturisticoselinuntino.it/

Type
  • Tool

Usage
  • Tracking / mapping / routing
  • Exploring / research / inquiry
  • Recording / collecting
  • Presenting / reporting

Learning activities
  • Enable cognition (observe, analyse, incite activity such as describe etc.)
  • Make a synthesis, interprete
  • Create own (re)presentation, impression

Context
  • Classroom
  • Museum
  • Heritage site
  • At home

Languages
  • English
  • Italian

Age 10 to 12 years
Keywords
  • itinerary, presentation, summarizing, photography, editing, geolocalization
  • itinerari, presentazione, fotografia, riassumere, revisione testi, geolocalizzazione

Submitted by CoopCulture, Italy

 

184 commenti su “ArtPlanner – creating a trip planner”

  1. Interessante l’idea di poter scoprire luoghi del patrimonio culturale italiano attraverso il web e di poterne dare una recensione personale… Credo sia un’ ottima attività da cui poter prendere spunto per lavorare poi anche sul cartaceo(libri).

     
    1. Ottimo poter costruire un proprio itinerario di viaggio con descrizioni immagini mappe ed altro… Questo permette a chi può viaggiare di partire già organizzato è informato su quello che potrà andare a visitare, come e quando; a chi non ha la possibilità permette comunque di migliorare quella che è l’educazione al patrimonio artistico e culturale.

       
  2. È sicuramente una modalità buona per poter avere una maggiore conoscenza di un determinato territorio.
    Gli studenti che approfondiscono e ricercano accresceranno anche lo stimolo di viaggiare e conoscere il proprio territorio e gli altri attraverso un mezzo che facilita tutto ciò.

     
  3. Lo trovo molto interessante. Questa piattaforma fa conoscere in maniera facile e veloce vari territori e permette di pianificare un itinerario di visita personalizzato via web. Cosi facendo si evidenzia l’importanza del patrimonio artistico e culturale dei vari territori e secondo me, grazie alla sua “comodità” l’interesse dei giovani verso questi aspetti sicuramente aumenta, aumentando anche la loro conoscenza su questi temi.

     
  4. Progetto molto interessante e soprattutto molto utile, in special modo perché si favorisce la conoscenza di centri di interesse culturali poco sviluppati. Innanzitutto, attraverso le ricerche degli studenti e in secondo luogo con il turismo che eventualmente lo sviluppo di queste ultime potrà portare.

     
  5. Oggi sempre più giovani non conosco neanche il proprio quartiere figuriamoci la loro città! Sento molto spesso ragazzi dichiarare di non aver neanche mai visto il colosseo dall’interno pur abitando a Roma! È uno scandalo e credo che questa esperienza potrebbe riuscire ad avvicinare sempre di più i ragazzi alle realtà delle proprie città e del proprio paese proponendo il tutto in maniera più accattivante e interessante

     
  6. Questa piattaforma è interessante per poter individuare punti di interesse di un determinato territorio e permettere di creare una mappa interattiva per un itinerario di viaggio.

     
  7. Applicazione molto utile sia in ambito scolastico che non. Gli studenti,in particolare,possono creare e scegliere un loro personale percorso di visita, in base ai loro interessi. Migliora la loro organizzazione ed autonomia.

     
  8. Attività molto interessante che permette di scoprire nuovi luoghi da visitare e di personalizzare il proprio percorso di viaggio in base alle indicazioni su ogni luogo.

     
  9. Una proposta carina e stimolante che parte dagli interessi del bambino. Sarebbe carino fare una proposta di questo tipo anche per una sola città (immagino la vastità di opere che in una città come Roma i bambini possano scegliere)

     
  10. Interessante e accessibile a tutti l’idea di creare e pianificare un proprio itinerario. Attività stimolante e gratificante per l’alunno che si sente grande e responsabile nel creare un piano di viaggio completo. Ancora una volta è importante il fatto di apprendere divertendosi e facendo in prima persona; si porta l’alunno a sviluppare le competenze in merito all’analisi e alla scelta dei più importanti punti di interesse di un determinato territorio e alla creazione di una mappa interattiva completa di presentazione, informazioni e approfondimenti.

     
  11. Una possibilità come questa non solo aumenta la motivazione ad esplorare luoghi spesso irraggiungibili, ma aumenta anche la conoscenza di realtà turistiche molto spesso sconosciute. La maggior parte delle volte, in una proposta di gita scolastica, è difficile organizzare tutto a livello di soldi, biglietto, orari che coincidano e che vadano bene per tutti. Avere la possibilità di aver già uno spazio che gestisce queste cose, aumenta la disponibilità di più mete e amplia gli orizzonti. Inoltre tutto questo attraverso uno strumento che è quotidiano anche per un bambino: il cellulare; quindi questo migliora sicuramente anche la comunicazione digitale.

     
  12. Si tratta di un’applicazione molto interessante che potrebbe riuscire ad avvicinare sempre di più i ragazzi alle realtà delle proprie città e del proprio paese, in quanto molti dei ragazzi di oggi non conoscono la città in cui vivono e sono per esempio più attratti dalle città e/o paesi al di fuori dell’Italia.

     
  13. È un’idea innovativa che permette di scegliere un percorso personale in base ai propri interessi. Inoltre si ha la possibilità di creare mappe e itinerari e può essere utile per organizzare viaggi

     
  14. Utile oltre che per far rendere conto ai ragazzi dell’importanza e della molteplicità del territorio, anche per implementare la loro formazione ed il rapporto con la tecnologia, spendibile in campo lavorativo

     
  15. Pratica utile e veloce per sviluppare centri di interesse in relazione, e non solo, a viaggi di istruzione e visite scolastiche.

     
  16. Questa è un’idea davvero molto innovativa; il fatto di potersi informare su un viaggio attraverso il web e soprattutto attraverso una presentazione di questo tipo, potrebbe far scoprire mete sconosciute a molti utenti. Un progetto davvero affascinante che implica grande creatività e abilità.

     
  17. Creare un proprio percorso personalizzato, supportato da video, immagini, itinerari da seguire per riscoprire , valorizzare e promuovere il nostro immenso patrimonio culturale in maniera semplice e intuitiva. Bella idea!

     
  18. Bella l’idea e ben pensata, applicabile anche in altri settori però per come è strutturata la vedo più stimolante e accattivante per ragazzi di scuola secondaria, molto meno per quelli della primaria.

     
  19. Attivita’ interattiva carina e utile per evidenziare i luoghi d’interesse dei territori!molto interessante per promuovere i luoghi meno noti del nostro territorio e per farli esplorare agli studenti con la “mediazione” della tecnologia

     
  20. Il personalizzare un proprio itinerario artistico è molto suggestivo soprattutto perché ognuno può esprimere una propria preferenza su cosa scegliere di vedere oppure no.

     
  21. Pratica molto interessante per poter scoprire luoghi del patrimonio culturale italiano attraverso il web e per organizzare visite, conoscendo e valutando i vari luoghi.

     
  22. È molto interessante ed attuale il fatto che si cerchi di incentivare lo studio artistico attraverso l’applicazione del web, fin dai bambini della scuola elementare.

     
  23. Questa piattaforma permette di conoscere in maniera rapida e facile diversi territori e consente di pianificare un itinerario di visita personalizzato via web. Cosi facendo si delinea l’importanza del patrimonio artistico e culturale dei vari territori e penso che, grazie alla sua “comodità” l’interesse dei giovani verso questi aspetti aumenta, aumentando anche la loro conoscenza su questi temi.

     
  24. È un metodo che può funzionare con Studenti delle medie e delle scuole superiori.anche se l’arte va vissuta in prima persona per apprezzarla in pieno e non tramite web

     
  25. Utile per promuovere il patrimonio turistico e culturale, e perché rende semplice organizzare un itinerario grazie al software che gestisce contenuti quali immagini, testi, file audio e informazioni pratiche (orari, biglietti, coordinate geografiche).

     
  26. idea geniale per promuovere la partecipazione attiva degli studenti anche nella conoscenza attiva del territorio in cui vivono, portando alla luce magari piccoli spazi sconosciuti che possono comunque arricchire la storia e il patrimonio sociale e culturale.
    Ottimo per stimolare la curiosità per il proprio territorio e la propria storia in studenti della secondaria di primo e secondo grado.

     
  27. Utile per promuovere il patrimonio turistico e culturale, e perché rende semplice organizzare un itinerario grazie al software che gestisce contenuti quali immagini, testi,file audio e informazioni pratiche (orari, biglietti, coordinate geografiche).

     
  28. L’idea di rendere partecipi gli studenti nell’ideazione di una mappa di punti di interesse del proprio territorio è sicuramente interessante e stimolante. Promuove la ricerca, la curiosità e la voglia di scoprire per far conoscere ad altri. Anche il senso di appartenenza al territorio potrebbe svolgere una buona parte in questo tipo di attività. Il fatto poi di fare tutto tramite app o tecnologia in generale è sicuramente una marcia in più.

     
  29. Idea utile in quanto permette ad un utente o ad una struttura scolastica di organizzare un viaggio o una gita di istruzione completa di presentazioni, approfondimenti, informazioni pratiche e istruzioni di navigazione.

     
  30. Modalità molto utile per avere una conoscenza maggiore di un determinato territorio. Inoltre, favorisce la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale dei vari territori.

     
  31. Mettendo in pratica questa proposta lo studente comprende l’importanza del patrimonio artistico del territorio che lo circonda e grazie a ciò si promuove già a partire dalla scuola primaria la partecipazione attiva nel mondo artistico e culturale da parte dei ragazzi.

     
  32. Personalmente la trovo un’attività carina ma non so quanto possa essere utile ai fini dell’apprendimento: inndubbiamente stimola la curiosità, ma forse può essere modificata in modo da permettere agli alunni di apprendere anche qualcosa in più!

     
  33. L’artplanner è un ottimo mezzo per rendere autonoma e pienamente personale la propria esperienza di viaggio o anche solo per conoscere al meglio tutte le sfaccettature culturali e artistiche della propria città. Se integrato nelle scuole fa maturare negli alunni un forte interesse per quanto riguarda la scoperta e l’approfondimento di monumenti, chiese, mostre e quant’altro.

     
  34. Questa proposta la ritengo molto intelligente poiché ti permette di individuare i punti di interesse di un determinato territorio e di creare poi una mappa interattiva per un itinerario di viaggio personalizzato e, secondo me, andrebbe sfruttata in primis per la scoperta dei luoghi fantastici del nostro Paese, patrimonio di cultura, spesso però ignorato poiché l’estero è ritenuto più “interessante”.

     
  35. Molto interessante anche perché attraverso il web, che attualmente viene utilizzato molto dai bambini, si possono cercare un loro percorso visitando cio che gli suscita più interesse. Mix perfetto tra piacere e cultura

     
  36. Grazie a questa metodologia si arriva a conoscere un territorio e tutto ciò che lo caratterizza in maniera molto approfondita. Superando l’apprendimento manualistico bambini e ragazzi si calano virtualmente nei territori e diventano dei veri e propri esploratori scoprendo luoghi di interesse e itinerari che non credo rimarrebbero impressi nella mente se studiati nella maniera tradizionale.

     
  37. Tra quelli analizzati, il presente progetto sembra quello che più si presta all’operatività degli studenti. Sono questi ultimi che, in questa proposta educativa, divengono non solo autori di prodotti realizzati per una propria formazione individuale e crescita personale, ma diretti autori anche di prodotti destinati al grande pubblico dei visitatori turistici. I ragazzi si riappropriano del territorio e lo “lavorano” per renderlo risorsa culturale ed economica, approfondendo in questo modo anche il senso di identità e appartenenza che i luoghi ed i simboli artistici e monumentali delle città per antonomasia veicolano.

     
  38. Gli studenti grazie alla tecnologia hanno la possibilità di offrire un servizio molto utile agli utenti della piattaforma, e nello stesso tempo possono sperimentare loro stessi le proprie capacità.
    Questa piattaforma però ha i suoi pro e i suoi contro: è innovativa nella sua applicazione, ma potrebbe far svanire la curiosità di vedere un territorio dal vivo per la prima volta ed entusiasmarsi.

     
  39. Ritengo questa metodologia efficace per conoscere e apprezzare le peculiarità di un territorio e per poter organizzare tramite questa piattaforma dei validi viaggi d’istruzione, con il coinvolgimento anche degli studenti.

     
  40. Piattaforma utile per pianificare un viaggio e conoscere i siti di maggiore interesse da visitare.
    Sarebbe bello utilizzarlo insieme agli studenti e far organizzare loro i viaggi d’istruzione con i luoghi di maggiore interesse.

     
  41. La piattaforma web è molto interessante e costruttiva. Presentando un territorio permette di pianificare un itinerario di visita personalizzandolo. Ottimo per promuovere il patrimonio turistico e culturale in maniera complessiva.
    Stimola la ricerca e focalizza l’attenzione sui centri d’interesse di un determinato territorio.

     
  42. Grazie a questa metodologia si arriva a conoscere un territorio e tutto ciò che lo caratterizza in maniera molto approfondita. Superando l’apprendimento manualistico bambini e ragazzi si calano virtualmente nei territori e diventano dei veri e propri esploratori scoprendo luoghi di interesse e itinerari che non credo rimarrebbero impressi nella mente se studiati nella maniera tradizionale.

     
  43. Molto interessante poter conoscere un territorio, soprattutto se questa attività è preliminare alla visita effettiva e serve per pianificarla nel modo migliore. E’ inoltre molto interessante il fatto che si possa partecipare all’inserimento delle informazioni, in modo che ognuno possa contribuire a far conoscere il suo territorio, soprattutto quando si tratta di realtà più piccole e meno conosciute. In ambito scolastico è un modo per permettere agli studenti di approfondire la conoscenza sia dei luoghi che si andranno poi a visitare, sia del proprio luogo di origine, che spesso invece rimane sconosciuto e che sarebbe invece bello poter conoscere nel dettaglio per scoprirne particolarità e interesse.

     
  44. Questa attività è la mia preferita ed è molto interessante! La piattaforma ha molteplici scelte per organizzare l’itinerario di viaggio! Mi sono interessata a tal punto che sul sito di questa piattaforma ho avuto modo di vedere che, ogni partecipante a questo progetto ha un ruolo e dunque ognuno mette in gioco le proprie competenze lavorando su obiettivi molto stimolanti.

     
  45. Coinvolgere bambini e ragazzi in una attività di riappropriazione del territorio attraverso una mappatura del territorio contemporanea, ovviamente tecnologica e quindi in divenire mi sembra molto interessante (posto che una mappa in carta in classe la porterei…). Oltre alla versatilità del mezzo tecnologico è carico di potenziali scoperte il fatto di assegnare ai bambini/ragazzi la possibilità di pianificare e scoprire itinerari che magari si trovano dietro l’angolo ed erano rimasti sconosciuti…

     
  46. Condivido pienamente il valore formativo di questa piattaforma: è un eccellente strumento che permette agli alunni di creare contenuti in prima persona mettendo in campo ogni loro abilità e competenza, acquisendo nuova conoscenza in maniera alternativa e dinamica.

     
  47. Idea innovativa , gli studenti possono creare un personale percorso in base ai loro interessi. Attività stimolante che porta alla responsabilità e autonomia dell’alunno.

     
  48. Applicazioni utile per chi ama viaggiare e scoprire nuovi luoghi. Permette all’alunno di stimolare la propria creatività,creando itinerari personalizzati. Inoltre dà la possibilità di valorizzare il proprio territorio.

     
  49. Strumento molto utile per scoprire il territorio; i ragazzi sono gli esploratori e gli ideatori di un determinato itinerario, del quale evidenziano i punti più interessanti secondo loro. Credo, però, che sia molto più utile ai ragazzi della scuola media!

     
  50. Lo trovo interessante come strumento non solo per l’uso della tecnologia in campo didattico ma anche perché prevede una collaborazione tra studenti. Non ho capito solo se poi queste pianificazioni itinerarie, in seguito ad un controllo, possono essere poi virtualmente utilizzate da chiunque voglia conoscere il territorio preso in considerazione.

     
  51. L’iniziativa proposta mi entusiasma. Potrebbe essere tranquillamente applicabile sia a livello privato, nell’organizzazione, ad esempio, di un viaggio al di fuori del contesto scolastico, sia a scopo educativo, affidando ai bambini il compito di non lasciarsi sfuggire nulla di quello che il luogo propone.

     
  52. Questo progetto è utile per promuovere il patrimonio turistico e culturale e permette inoltre ad un utente di creare un suo itinerario di viaggio, completo di presentazioni, approfondimenti, informazioni pratiche e istruzioni di navigazione.

     
  53. Piattaforma davvero bellissima. Utile soprattutto in un contesto di scuola secondaria di primo grado, in cui gli alunni sono chiamati a studiare l’arte. Potrebbe essere anche utile per un progetto che tratti il patrimonio cultare in italia.

     
  54. Ritengo sia uno strumento molto utile perchè permette di visitare posti nuovi attraverso un itinerario personalizzato, consentendo cosi ai ragazzi, che scelgono da soli le mete, di approfondire i propri interessi.

     
  55. Idea molto utile per conoscere meglio un territorio nuovo . E da la possibilità di creare un itinerario personalizzato attraverso cui l’alunno può sviluppate delle abilità e delle competenze nuove.

     
  56. Semplicemente geniale! Quando parto per un viaggio passo sempre mezz’ore terribili davanti a delle guide turistiche che sembrano scritte da un’entità astratta che non ha mai nemmeno visto su un atlante il luogo di cui parla! La verità è che riassumere in poche parole il patrimonio culturale o naturale di un qualunque angolo di mondo è difficilissimo. Prendere coscienza di un luogo, capirlo, comprenderne la complessità richiede anni e studi, per questo un progetto come artplanner è davvero stimolante, nonché utile per scoprire qualcosa di nuovo e inaspettato: personalizzare un luogo, farne un’esperienza personale è sicuramente un modo per interpretarlo e darne un’immagine non canonica.

     
  57. Strumento che può essere utilizzato dal docente che vuole creare itinerari originali per la classe
    e per coinvolgere gli studenti a crearne dei propri, coinvolgendoli direttamente in un processo che è sia di ricerca che creativo.

     
  58. Credo che sia lo strumento più utile tra quelli incontrati fin ora, una piattaforma che consente di organizzare un viaggio e\o un’uscita a 360 gradi. Utile principalmente su due fronti: per risparmiare tempo poichè tutte le informazioni sui posti scelti le fornisce la piattaforma, e permette di calcolare e organizzare in anticipo le tempistiche delle tappe nell’arco dell’uscita.

     
  59. Quest’iniziativa è interessante perchè permette di mantenere la salvaguardia del patrimonio artistico secondo punti di interesse, il bambino anzichè seguire la solita guida del museo anche in aspetti che non lo interessano può costruire il proprio percorso con tanto di guida personale, una cosa interessante da poter fare sarebbero delle domande a quiz in gruppo secondo chi sceglie lo stesso itinerario per poter verificare l’apprendimento di quanto visitato

     
  60. Progetto molto interessante e utile al fine di conoscere vari territori attraverso un itinerario personalizzato via web. Quest’attività permette di migliorare la motivazione, l’organizzazione e l’autonomia dei bambini. La personalizzazione dell’itinerario consente di esprimere la propria preferenza e di svolgere l’attività con maggiore interesse.

     
  61. Questa piattaforma consente di conoscere nuovi ambienti e pianificare un itinerario personale, in base ai propri interessi, il tutto via web. In questo modo i giovani si svincolano dal materiale didattico, acquisendo una quantità maggiore di informazioni e in minor tempo. Il tutto diventa ancora più utile se utilizzato come strumento per l’organizzazione di viaggi d’istruzione.

     
  62. art planner web mi piace molto questa idea, ma anche l’idea in un certo modo di fare degli alunni dei piccoli esploratori che vanno a ritrovare questi microattrattori, non è sempre facile fare venire fuori queste bellezze e queste specificità che abbiamo dato che siamo contornati da bellezze ben più famose.

     
  63. Molto interessante dal punto di vista della promozione del patrimonio culturale, ma meno dal lato dell’apprendimento. Non perché non sia educativo, quanto perché trovo difficile il suo utilizzo da parte di ragazzini di 10-12 anni. Si tratta di uno strumento veramente complesso, che loro riuscirebbero ad utilizzare soltanto in parte, perciò credo che sarebbe limitante. Credo che possa risultare più efficace se usato alle scuole superiori.

     
  64. Questo strumento è davvero un pratico ed utile accesso al mondo delle agenzie di viaggio! Credo che sia un lavoro consistente, per questo difficile ma non impossibile. Impegnativo.
    È un modo per far entrare in contatto il ragazzo con il proprio territorio e qualificarne i punti più forti. Ciascuno di noi dovrebbe essere fiero e consapevole delle sue origini culturali e sociali.

     
  65. Progetto davvero molto interessante, utile per gli studenti che possono fare una tour virtuale e scoprire cosa più può interessarli, inoltre imaparano ad utilizzate il web in modo educativo.

     
  66. Trovo sia una piattaforma molto utile e valida che aiuta gli studenti a realizzare un proprio itinerario di viaggio o anche a presentare un’ eventuale proposta di visita d’istruzione.

     
  67. Bella piattaforma, fruibile e in continuo aggiornamento. Interessante per organizzare viaggi o comunque visite, ma sopratutto per rendere coscienti i ragazzi dei luoghi in cui vivono. Unica pecca è che aprendo il primo link, ho visto che il Lazio non risulta tra i vari itinerari, è un peccato, si dovrebbe arrivare ad avere tutte le regioni, visto la bellezza dell’Italia e dei patrimoni il più delle volte nascosti…

     
  68. Trovo l’idea utile sia per aumentare la conoscenza del patrimonio artistico e culturale che si possiede e sia per ampliare la propria conoscenza utilizzando tale iniziativa per viaggi di istruzione.

     
  69. Progetto molto innovativo che permette agli studenti di conoscere in modo rapido e facile diversi luoghi e di creare in modo personalizzato il proprio percorso di viaggio. Si aumenta, così, la motivazione ad apprendere attraverso il web il nostro immenso patrimonio culturale.

     
  70. Permettere ai ragazzi di lavorare in prima persona sulle attrattive di un territorio è un ottimo modo per coinvolgerli alla scoperta dei luoghi a loro sconosciuti.
    E’ interessante che l’applicazione salvi tutti gli itinerari in modo che i ragazzi possano, attraverso i commenti dei loro compagni, conosce anche i luoghi che non posso visitare in prima persona e ancora che gli itinerari già provati possano essere da supporto per chi vuole intraprendere lo stesso viaggio.

     
  71. Un’attività sicuramente molto interattiva che permette di operare un confronto di idee tra ragazzi e di trovare punti di interesse tra più persone. Inoltre stimola la creatività e permette di fare uso di sistemi tecnologici.

     
  72. Trovo interessante l’idea di poter realizzare tramite una piattaforma web un itinerario di visita personalizzato dopo aver avuto tutte le informazioni necessarie ( dagli orari alle varie immagini) . È un’idea interessante che promuove il patrimonio turistico e culturale.

     
  73. Un’interessante pratica di scoperta e condivisione delle bellezze e delle occasioni culturali che presenta il territorio. In questo modo si impara a vivere in pieno e perchè no, migliorare, il proprio luogo fin da piccoli dando al contempo la possibilità di far conoscere all’esterno ed attirare visitatori.

     
  74. Molto utile ed interessante questa piattaforma web che permette sia ai docente che agli studenti di potere scegliere attentamente mete scolastiche o gite personali che permettono di accrescere il proprio patrimonio culturale, avendo la possibilità di avere informazioni molto utili prima di compiere una scelta che potrebbe risultare non corretta.

     
  75. Idea molto interessante, gli studenti posso in questo modo scegliere e personalizzare i loro percorsi di visita associandoli ai loro interessi.

     
  76. Idea molto interessante che permette ai ragazzi di creare itinerari personalizzare e conoscere luoghi d’interesse culturale. Sembra un bel modo per stimolare i ragazzi a viaggiare e imparare contemporaneamente.

     
  77. Trovo questo strumento eccellente anche per far conoscere le bellezze del proprio territorio e saperle valorizzare mettendone in risalto i punti di forza attraverso il mondo digitale, permettendone, così, la diffusione, ad un potenziale molto alto di persone. L’idea della pianificazione del tour rende l’attività ancora più coinvolgente e creativa.

     
  78. Progetto molto utile per rendere più interessati i ragazzi al loro territorio e per sviluppare, contemporaneamente, i loro interessi. Molto coinvolgente.

     
  79. È una pratica innovativa, in questo modo i bambini scoprono il patrimonio culturale, e oltre a questo possono organizzare le gite scolastiche.

     
  80. Un percorso indicato per i ragazzi delle scuole medie e superiori. Trovo utile l’itinerario personalizzato e mi auguro che questa esperienza si espanda nelle scuole.

     
  81. Attività ottima ed interessante, l’uso del digitale permette di condividere le varie pianificazioni e conoscere così i luoghi di interesse in tutti i loro dettagli

     
  82. E’ sicuramente un’idea molto positiva per promuovere la partecipazione attiva degli studenti ed utile per poter creare un proprio itinerario accessibile a tutti. In questa attività l’alunno si sente responsabile nel gestire un vero e proprio viaggio. Ancora una volta è importante il momento in cui l’alunno apprende divertendosi e facendo in prima persona,in questo modo,l’alunno permette di sviluppare le conoscenze necessarie.

     
  83. Positivo il fatto che a definire l’idea di Patrimonio di un’area siano gli studenti stessi. Un’idea innovativa che consente ai giovani di riconoscersi attivamente nella realtà culturale del proprio territorio. L’unica pecca della presentazione di questa pratica è capire in termini strumentali come si sviluppo l’uso delle tecnologie informatiche da parte degli studenti e che ruolo giochino gli insegnanti in maniera più specifica in questo contesto.

     
  84. Molto importante e utile per la conoscenza del patrimonio culturale ma a mio parere bisognerebbe completarla con una visita guidata e con l’approfondimento di ciò che si è visto.

     
  85. È molto interessante l’idea di una piattaforma web in grado di realizzare non solo una mappa interattiva completa di informazioni pratiche,istruzioni e approfondimenti ma anche di pianificare un itinerario di viaggio personalizzato

     
  86. Secondo me è un’ ottima iniziativa che favorisce l’apprendimento riguardante un luogo e tutto ciò che ne è annesso, anche non avendo la possibilità di vedere il posto in prima persona. Penso sia un’ esperienza utile e piacevole.

     
  87. È molto interessante creare una mappa interattiva in grado di far conoscere il patrimonio culturale di altri Paesi.Con questo metodo si possono organizzare gite e viaggi d’istruzione.

     
  88. l’idea è davvero molto interessante, il poter creare una mappa interattiva personale per mettere in risalto anche quei territori della nostra penisola ,che magari (per mancanza di visibilità) non vengono considerati ma che però offrono molte occasioni di arricchimento culturale

     
  89. Credo che sia una piattaforma interessante che permetta di conoscere meglio il territorio, le sue caratteristiche, i suoi punti di interesse e le opportunità che esso offre. Questa piattaforma inoltre favorisce lo scambio di informazioni, un aspetto molto importante per la nostra società.

     
  90. Credo sia un valido strumento che permette ai ragazzi di acquisire nuove conoscenze in modo alternativo e sopratutto dinamico, e di creare contenuti in prima persona mettendo a disposizione tutte le loro abilità.

     
  91. Questo articolo è spiegato abbastanza bene,l’unica cosa è che non ti spiega nel dettaglio come realizzare l’itinerario.Comunque è un’ottima idea soprattutto per i ragazzi,i quali sono invogliati a scoprire i vari territori.

     
  92. Attività utile per sviluppare un percorso nella propria città, e non solo,alla scoperta del patrimonio culturale. La trovo carina non solo per studenti,ma anche per adulti.

     
  93. Questo articolo è spiegato abbastanza bene,l’unica cosa è che non ti spiega nel dettaglio come realizzare l’itinerario.Comunque è un’ottima idea,soprattutto per i ragazzi,i quali sono invogliati a scoprire i diversi territori.

     
  94. Molto interessante la possibilità di creare il proprio itinerario personale. In questo modo si sviluppano non solo le proprie conoscenze ,scoprendo sempre posti nuovi ,ma anche la propria autonomia. Ha fin da subito catturato la mia attenzione.

     
  95. Attività molto interessante e molto utile in quanto permette di creare il proprio itinerario di visita e inoltre va a promuove il patrimonio turistico e culturale dei vari Paesi.

     
  96. L’Art Planner è un ottimo strumento per evidenziare i punti d’interesse del patrimonio culturale e collegato alla scuola può essere un’ottima piattaforma per ptlrganizzare gite ed uscite scolastiche/didattiche.

     
  97. Abbastanza interessante come proposta in quanto permette allo studente di scoprire molto di più riguardo il proprio patrimonio culturale.

     
  98. piattaforma utile e fruibile da tutti. possibilità di utilizzo anche a scuola dove gli studenti possono cistruire un itinerario di viaggio personalizzato tramite il web.

     
  99. Molto stimolante ed utile per promuovere il patrimonio artistico e culturale. Interessante l’idea di creare un itinerario personale!

     
  100. Progetto davvero utile e ambizioso perché stimola gli studenti ad approfondire la conoscenza del proprio territorio e contemporaneamente, attraverso la realizzazione di uno strumento web, ne favorisce la gratificazione facendoli divenire parte attiva nella valorizzazione del patrimonio culturale e nella promozione turistica dello stesso.

     
  101. Personalizzare il proprio itinerario è un’idea molto interessante, può aiutare il ragazzo a selezionare ciò che più interessa o che sente vicino.
    Utilizzabile benissimo anche da persone adulte: molto spesso non ci rendiamo conto di ciò che ci circonda.

     
  102. Un’app veramente utile per chi desidera visitare i vari punti d’interesse storico-culturale di una città. Semplifica di molto il lavoro, magari anche inserendo punti ai più sconosciuti.

     
  103. mi sembra un’attività decisamente formativa per i ragazzi ed importante perché, attraverso questa iniziativa si ha la possibilità di scoprire luoghi spesso dimenticati o di cui non sie ne è a conoscenza. trovo che viaggiare sia un’esperienza bellissima e fondamentale per la crescita personale, quindi mi sembra una buona iniziativa per far avvicinare i bambini al concetto di viaggio e di programmazione di un viaggio.

     
  104. Questa proposta è molto interessante un quanto permette di pianificare un itinerario con molta facilità, in modo che sia tutto organizzato per la propria vacanza. Per chi non può intraprendere questo viaggio, c’è comunque la possibilità di poter conoscere centri di interesse culturale, anche poco sviluppati.

     
  105. Mi piace l’idea di affidare un compito così importante, quale la valorizzazione del nostro patrimonio culturale, ai ragazzi e la possibilità di poter strutturate un percorso in modo del tutto personale

     
  106. La trovo un’idea molto funzionale quella di utilizzare come strumento di ricerca il web per individuare territori da visitare e avere anche la possibilità di poter inserire una propria recensione. Potrebbe esse molto utile in ambito scolastico e non.

     
    1. Potrebbe essere molto interessante intrecciare l’utilizzo della piattaforma con la pianificazione delle uscite didattiche, coinvolgendo i bambini nella personalizzazione dell’itinerario. Ma potrebbe anche essere utilizzata per approfondimenti – dal punto di vista storico, culturale, artistico – su aree/territori di interesse.

       
  107. Molto interessante soprattutto per creare centri di interesse culturale,valorizzare e sviluppare nella mente dei bambini il nostro patrimonio culturale.

     
  108. La descrizione di questo strumento è completa.
    Ho trovato di grande utilità l’indicazione che sulla piattaforma web sia possibile trovare tutte le informazioni pratiche per pianificare un itinerario di visita personalizzato.
    Questo strumento mi piace perchè consente di valorizzare il nostro patrimonio culturale e perchè coinvolge i ragazzi nell’organizzazione dell’itinerario di viaggio.

     
  109. Molto accattivante! È come avere una guida turistica sempre con sé! Stimola la voglia di conoscere, basta un click!

     
  110. La trovo un’idea molto interessante ma soprattutto pratica e comoda per organizzare un buon viaggio d’istruzione.

     
  111. Art Planner è un progetto destinato alle scuole che ha l’obiettivo di stimolare la consapevolezza del patrimonio culturale del territorio di appartenenza, attraverso l’ideazione e lo sviluppo di un portale web tematico. Si tratta di una modalità di apprendimento a mio avviso molto interessante, perchè offre altresì la possibilità di cimentarsi con una situazione lavorativa concreta. Ad ogni studente infatti è assegnato un compito, con attività che spaziano dalla ricerca su campo delle informazioni e la conseguente redazione dei contenuti, all’inserimento degli stessi in una piattaforma web di riferimento. Questo tipo di esperienza favorisce il lavoro di gruppo e l’acquisizione di competenze tecnologiche e digitali per la produzione di contenuti multimediali. Bellissimo per esempio il progetto ideato da un liceo di Napoli denominato “Flora Planner”

     
  112. Interessata e ben progettata! Bella l’idea di poter visitare luoghi appartenenti al patrimonio culturale italiano seguendo le indicazioni e valutando le recensioni lasciate in precedenza. Molto interessante è anche la creazione di una mappa interattiva con un itinerario di viaggio, arricchito di presentazioni, approfondimenti, e istruzioni di navigazione. Sicuramente stimola la curiosità e la voglia di uscire di casa per visitare luoghi forse prima poco considerati.

     
  113. Una pratica molto utile per organizzare uscite didattiche o viaggi. Permette di organizzare il tutto prima di partire con percorsi, spiegazioni, immagini, mappe, orari di visita ecc… Suggerisce siti da visitare, stimola la curiosità.

     
  114. Pratica davvero interessante per valorizzare il territorio e per sviluppare abilità non solo didattico-disciplinari. Questo strumento consente di saper organizzare un itinerario, pianificare spostamenti, promuovere il patrimonio artistico attraverso la creazione di percorsi personalizzati.

     
  115. Mi sembra un’app utilissima che permette la personalizzazione e una facile organizzazione dei viaggi. In ambito scolastico può essere utilizzata dai ragazzi per definire autonomamente le proprie uscite didattiche e durante l’uscita stessa svolgere il ruolo di guide turistiche per i compagni e i professori.

     
  116. Davvero molto interessante! Per una persona che ama viaggiare come me e soprattutto scoprire e condividere luoghi, arte, sentieri ecc nascosti.
    Potrebbe essere molto utile per un territorio come l isola d elba.

     

I commenti sono chiusi.